Corsi Trattori – Domande frequenti

Corsi di abilitazione alla guida di Trattori agricoli e forestali

Tractor 200

TABELLA OBBLIGHI ED ESENZIONI

 

 

question-mark b 70

domande frequenti

 

 

Dopo l’inspiegabile proroga, perchè riguarda il settore agricolo con il più alto numero di infortuni mortali, ad oltre 5 anni dall’emanazione della Legge, e a 14 anni da quando l’Unione Europea ha chiesto all’Italia di provvedere si riparte …

L’obbligo di formazione è scattato nuovamente il 31/12/2017 con la possibilità di aggiornamento (per chi può dimostrare almeno due anni di esperienza) fino al 31/12/2018.

 

Chi è obbligato a conseguire l’abilitazione?
Tutti quanti utilizzano il trattore (anche occasionalmente e saltuariamente).
Siano Titolari, coadiuvanti famigliari, soci, dipendenti o lavoratori autonomi per aggiornare e certificare le abilità e competenze nella conduzione. Sono obbligati anche i pensionati, famigliari, collaboratori esterni provenienti da altri settori lavorativi o disoccupati che guidano il trattore o collaborano con Azienda Agricola pur non facendone direttamente parte. Sono obbligati anche chi noleggia o prende a prestito un trattore.  Nella casistica allegata abbiamo anche affrontato alcuni dei tanti “casi”, In particolar modo per pensionati e collaboratori occasionali.

Chi sono esentati dai corsi?

Sono esentati i meccanici e i commercianti che spostano i trattori per riparazioni ed esposizione. Vedere la TABELLA OBBLIGHI ED ESENZIONI.

Quando entra in vigore l’obbligo?

Per chi opera nel settore Agricolo l’obbligo è riscattato (a seguito dell’ennesima proroga) il 31/12/2017
Per chi NON appartiene al settore agricolo (commercianti, …) l’obbligo E’ GIA’ in vigore dal 12/03/2013
. Chi NON ha fatto il corso NON è abilitato alla guida.

Cosa succede dopo l’entrata in vigore?

Si può continuare a guidare il trattore ma vedere quanto previsto per chi ha o non ha già esperienza. Fare comunque attenzione perchè dalla data di entrata di vigore dell’obbligo di abilitazione, anche se c’è tempo per frequentare i corsi, è possibile non essere coperti dall’Assicurazione se succedesse un incidente.
E’ consigliabile in tal senso fare prima i corsi (completi o di aggiornamento)
.

Cosa deve fare chi ha già esperienza di guida dei trattori?

Esclusivamente per il settore agricolo servono 2 anni di esperienza pregressa ( negli ultimi 10 anni acquisita al 31/12/2017). Si ha così diritto all’ esonero del corso completo ma obbligo di corso di Aggiornamento (entro il 31/12/2018). L’esperienza va documentata con apposita documentazione da noi predisposta.
Per chi NON fa parte del settore agricolo l’esperienza NON è riconosciuta.

Cosa deve fare chi è già incaricato alla guida di trattori al 31/12/2017 ma non ha l’esperienza di due anni?
Deve fare il corso completo entro la data del 31/12/2019. Vale solo per appartenenti al settore Agricolo.

Cosa deve fare chi viene incaricato alla guida di trattori dopo il 31/12/2017?
Deve fare il corso completo prima di guidare il trattore.

Sono validi i corsi effettuati prima dell’entrata in vigore?
SI sono riconosciuti i corsi effettuati, nel rispetto di quanto previsto dall’Accordo, fino alla data del 31/12/2017 (con scadenza validità al 31/12/2022), i corsi effettuati prima di tale data ma di durata inferiore a quelli previsti dall’Accordo e i corsi di qualsiasi durata ma non completati da verifica finale, varranno come formazione pregressa a condizione che siano integrati da modulo di aggiornamento della durata minima di 4 ore da effettuarsi dal 31/12/2017 al 31/12/2018.

Quali sanzioni si rischiano?

La formazione delle attrezzature si rifà all’art. 73 del D. Lgs 81/08. Detto articolo ricade negli obblighi del Datore di Lavoro e dei Lavoratori contenuti negli art. 36 e 37 dove le sanzioni per la mancata formazione secondo l’ Art. 55, co. 5, lett. c sono: Per il Datore di Lavoro (Art. 36, co. 1 e 2; Art. 37, co. 1, 7, 9 e 10): arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1.315,20 a 5.699,20 euro. Gli ultimi decreti legislativi in attuazione del “Jobs Act” (in vigore dal 24 settembre 2015) prevedono che in caso di omessa formazione le sanzioni raddoppino se i lavoratori interessati sono più di 5 e le sanzioni triplichino se i lavoratori interessati sono più di 10.
Più, comunque, delle multe è da fare particolare attenzione, in caso di incidente, alla possibile NON COPERTURA da parte dell’Assicurazione, se NON si è ancora abilitati.

E’ una patente? Chi la può richiedere?
NON E’ una patente è un abilitazione professionale quindi: teoricamente sarà più facilmente richiesta durante un controllo sul rispetto delle norme sulla sicurezza aziendale , o a causa di un infortunio ( ASL – INAIL), che da un vigile/carabiniere/poliziotto sulla strada.

Durata, validità e costi dei corsi completi
I corsi base completi hanno durata:
8 ore: trattori a ruote gommate
8 ore: trattori a cingoli
13 ore: per trattori a ruote e a cingoli
Validità 5 anni
QUOTA DI PARTECIPAZIONE: Entro l’inizio corso. Sconti per iscrizioni multiple.
€ 150,00 (+ iva 22%) per abilitazione a trattori gommati o trattori cingolati (8 ore)
€ 200,00 (+ iva 22%) per abilitazione alla guida di trattori gommati e cingolati (13 ore)

Durata, validità e costi dei corsi di aggiornamento
I corsi di aggiornamento hanno durata:
4 ore: per trattori a ruote e a cingoli
Validità 5 anni
QUOTA DI PARTECIPAZIONE: Entro l’inizio corso. Sconti per iscrizioni multiple.
€ 80,00 ( + iva 22%) per abilitazione a trattori gommati e trattori cingolati (4 ore)

Organizzazione e certificazione dei corsi
 I corsi sono organizzati ed erogati da Soggetto Formatore Accreditato presso la Regione Piemonte

Dove si svolgeranno i corsi?
I corsi finora sono stati fatti a: Alba, Canale, Canove di Govone, La Morra, Neviglie, Pezzolo Valle Uzzone, Pocapaglia, Somano.
Siamo disponibili ad organizzare i corsi sul territorio di Langhe, Albese e Roero. Sentiamoci per la fattibilità

Il contenuto della presente, avendo esclusivamente carattere informativo, non può essere considerato esaustivo, nè, soprattutto, può sostituire quanto la Normativa prevede.  Siamo a disposizione per fornire indicazioni specifiche alle aziende ed ai lavoratori interessati.

 

4 Risposte

  1. Luca zaghi

    Nella condizione di poter rilasciare una certificazione di esperienza comprovata nel settore agricolo e decido di fare il corso di aggiornamento di 4 ore i 5 anni della prossima scadenza decorrono dal rilascio dell attestato o dal 12 marzo 2017 .
    Se anticipo il corso di aggiornamento perdo circa due anni rispetto a chi lo farà nel 2017 ?
    Grazie Luca

    • beppe

      I 5 anni decorrono dalla data di effettuazione del corso di Aggiornamento. Consigliamo comunque di farli prima in modo da prevenire eventuali problematiche con l’Assicurazione. Non lo chiameremmo una perdita (di due anni)ma una attenta ottemperanza ad un obbligo formativo che ci cautela (visto che manca comunque un corso precedente). 4 ore ogni 5 anni …. sono comunque un carico accettabile.

  2. Enrico

    Un chiarimento, dovendo proporre questo corso ad alcuni miei clienti.
    Il corso di aggiornamento che fate è di 4 ore per i cingoli + 4 ore su ruote o 4 ore complessive per entrambi i tipi ?

    Grazie.

    Enrico

    • beppe

      La Normativa prevede che il corso di aggiornamento sia almeno di 4 ore. Senza specificare e quindi richiedere corsi specifichi per le due tipologie di trattori. Le 4 ore sono complessive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Home Corsi Trattori – Domande frequenti
© Studiosicurezza