Home Sicurezza cantiere Incentivi INAIL 2014 per le Imprese
formats

Incentivi INAIL 2014 per le Imprese

In merito all’Avviso pubblico 2013 dell’INAIL pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.298 del 20 dicembre 2013  che riguarda gli “Incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro” approfondiamo i contenuti e le modalità.

L’Inail finanzia le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura.

Obiettivo del Bando

Incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro. Per miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro si intende il miglioramento documentato delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori rispetto alle condizioni preesistenti e riscontrabile con quanto riportato nella valutazione dei rischi aziendali.

 Risorse

L’INAIL ha complessivamente stanziato 307.359.613 Euro suddivisi in budget regionali.

Regioni

Stanziamenti regionali

Marche

9.362.497

Abruzzo

7.532.276

Molise

1.642.371

Basilicata

3.680.511

Piemonte

19.699.530

D.p. Bolzano

2.150.958

Puglia

12.217.561

Calabria

8.558.725

Sardegna

9.217.615

Campania

27.637.779

Sicilia

23.894.939

Emilia Romagna

20.891.158

Toscana

25.102.604

Friuli Venezia Giulia

5.114.527

D.p. Trento

2.735.799

Lazio

40.830.179

Umbria

5.351.846

Liguria

9.098.608

Valle d’Aosta

944.035

Lombardia

49.285.378

Veneto

22.410.718

 

 

Italia

307.359.613

 Ammontare del Contributo

Contributo in conto capitale del 65% dei costi del progetto compreso tra un minimo di € 5.000,00 ad un massimo di € 130.000,00. Verranno emessi dopo le verifiche tecnico-amministrative e la realizzazione del progetto.
Per gli investimenti superiori ad € 30.000,00 può essere richiesta un’anticipazione del 50% previa presentazione di una garanzia fideiussoria.

 I Destinatari

I soggetti destinatari dei contributi sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura.

 Partecipazione

 Per usufruire degli incentivi le imprese, previa registrazione sul portale Inail, avranno a disposizione una procedura informatica per l’inserimento guidato della richiesta di contributo con le modalità indicate negli Avvisi regionali, attraverso semplici passaggi operativi:

·         inserimento della richiesta nella sezione Servizi online e verifica delle condizioni minime di ammissibilità con verifica del punteggio minimo richiesto per poter partecipare (fissato a 120 punti)

·         download del codice identificativo del progetto necessario all’invio telematico

  • invio della richiesta attraverso la procedura online nei tempi e nelle modalità previste dagli Avvisi pubblici regionali (gli avvisi pubblici, gli allegati esplicativi e i fac-simile dei moduli accessibili attraverso la procedura informatica)

 

Tempistiche

La presentazione delle domande avverrà tra il 21 Gennaio 2014 e l’8 Aprile 2014

Successivamente alla data di scadenza l’INAIL comunicherà la data e l’ora dell’invio telematico (Click Day).

Dopo alcuni giorni l’INAIL pubblicherà l’elenco regionale di tutte le domande inviate telematicamente, classificate in base all’ordine di arrivo e indicando quelle ammissibili.

Entro 30 giorni dalla pubblicazione dell’elenco, le aziende beneficiarie dovranno integrare la domanda con la documentazione cartacea richiesta da bando

Entro 120 giorni dalla consegna, l’INAIL, sulla base della valutazione della documentazione pervenuta, confermerà o meno la concessione del contributo.

Entro 12 mesi dall’avvenuta comunicazione di ottenimento del contributo le aziende beneficiare dovranno effettuare l’investimento e finalizzare la richiesta di erogazione del contributo.

Entro 90 giorni dal ricevimento dell’ultima parte della documentazione l’INAIL provvederà alla valutazione finale e all’erogazione del contributo.

Progetti Ammissibili

Progetti di Investimento

  • Ristrutturazione o modifica strutturale e/o impiantistica degli ambienti di lavoro
  • Installazione e/o sostituzione di macchine, dispositivi e/o attrezzature
  • Modifiche del layout produttivo
  • Interventi volti alla riduzione o all’eliminazione dei fattori di rischio.

Il progetto di investimento, che può comprendere molteplici voci di spesa, deve essere riconducibile esclusivamente all’ottenimento di un unico obiettivo (riduzione/eliminazione) individuato tra le seguenti cause di infortunio e fattori di rischio:

  • Agenti chimici “molto tossici”
  • Agenti “cancerogeni”, “mutageni”, “teratogeni” (amianto escluso)
  • Bonifica amianto (da escludere il mero smaltimento)
  • Spazi confinati – Movimentazione manuale di carichi
  • Movimenti e sforzi ripetuti
  • Posture incongrue
  • Vibrazioni trasmesse al corpo intero o al sistema mano-braccio
  • Rumore, Incendio ed emergenze Rischio Elettrico

La causa di infortunio o il fattore di rischio che si intende ridurre o eliminare con l’intervento deve essere evidenziato nel documento di valutazione dei rischi in vigore in azienda.

 Progetti per Modelli Organizzativi

  • Adozione di sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) di settore previsti da accordi INAIL-Parti Sociali
  • Adozione ed eventuale certificazione di un SGSL
  • Adozione di un sistema certificato SA 8000
  • Adozione di un modello organizzativo e gestionale ex D.Lgs 231/01
  • Modalità di rendicontazione sociale asseverata da parte terza indipendente

Le spese per l’adozione e/o certicazione di sistemi di gestione e sicurezza sul lavoro (SGLS) relative ad imprese senza dipendenti non sono agevolabili.

L’entità delle spese ammissibili a contributo è rapportata al numero di dipendenti dell’azienda ed al settore di attività.

 

2 Risposte

  1. enzo

    vorrei sapere come si calcola i punteggi

    • beppe

      Nella sezione Avvisi Pubblici regionali (link sopra) potete scaricare la documentazione delle varie Regioni Nell’Allegato 1 sono indicate le modalità di punteggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Studiosicurezza